15 Apr 2018 / 17:04

L'Olimpia Spinetoli batte il Centobuchi per 3 a 2

Olimpia Spinetoli: Annibali, Tavoletti, Viozzi (17’p.t. Nazzari), Cao (13’p.t. Paoletti), Falleroni, Scarpetti, Galletti (28’s.t. Giacobetti), Di Nicolò, Calvaresi (23’s.t. Konica), Malizia (34’s.t. Bizzarri), Borraccini. - All. De Amicis Massimo.

Centobuchi 1972: Cinquegrana, Mozzoni Flavio, Ciccarelli, Celi, Mercatili, Almonti Simone, Bruni, Leoni (28’s.t. Straccia), Coccia (28’s.t. Vinotti), Capriotti, Rossi. – All. Spinozzi Daniele.

Arbitro: Di Mattia di Ascoli Piceno.

Risultato 3 – 2: reti al 24’e al 38’p.t. Borraccini, al 7’ del s.t. Ciccarelli, al 17’s.t. Coccia e al 45’s.t. Konica (rig.).

L'Olimpia Spinetoli batte il Centobuchi per 3 a 2

 

Spinetoli – Primo tempo più di marca locale, il Centobuchi non sa approfittare al 1’ minuto dell’occasione capitata sui piedi di Capriotti per portarsi subito in vantaggio. L’Olimpia trova il gol al 24’ con Borraccini e con l’aiuto dell’arbitro, che non si accorge della posizione irregolare dell’attaccante ben oltre la linea difensiva avversaria, poi, ancora con Borraccini al 38’ indisturbato questa volta approfittando di una dormita generale del reparto difensivo ospite. Nella ripresa è il Centobuchi a controllare la gara, siamo al 3’ quando un tiro di Rossi finisce di poco fuori, il pressing degli ospiti si fa sempre più consistente e al 52’ Ciccarelli su calcio di punizione, di poco fuori area, insacca dove il giovane portiere dell’Olimpia non può arrivare. Dieci minuti dopo è ancora Ciccarelli a battere un calcio di punizione, questa volta in posizione angolata, il suo cross in area è toccato da Coccia e carambola su un avversario spiazzando il portiere per il 2 pari. A questo punto il Centobuchi vuole provare a vincere la gara ma deve fare i conti con la splendida prestazione del portiere avversario, che si esibisce in diverse parate, le più eclatanti al 69’ quando si oppone respingendo un tiro di Rossi che impatta di prima sulla battuta di un calcio d’angolo, e al 75’ quando rimedia respingendo, stavolta arrivandoci a stento con i piedi, su un tiro di Celi deviato da un difensore. La partita sarebbe potuta finire in parità, ma all’89’ ci pensa l’arbitro ad assegnare la vittoria ai padroni di casa decretando un calcio di rigore interpretando alla rovescia un contatto in area fra Mercatili e un avversario.

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2016
Jant.it
P.Iva IT02206910446
All Rights Reserved