29 Dic 2017 / 16:12

Ascoli, ecco il "Capodanno di tutti". Una festa dedicata soprattutto ai meno abbienti nella chiesa di Santa Maria Intervineas

“Un Capodanno organizzato principalmente per quelle persone che altrimenti non lo festeggerebbero, ma che coinvolgerà tutta la comunità ascolana attraverso lo spirito della solidarietà, dell’accoglienza e dell’inclusione”

Ascoli, ecco il "Capodanno di tutti". Una festa dedicata soprattutto ai meno abbienti nella chiesa di Santa Maria Intervineas

Così il vicesindaco di Ascoli Donatella Ferretti ha presentato il “Capodanno di tutti”, organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione Pas (Polo Accoglienza e Solidarietà) e in programma domenica 31 dicembre a partire dalle 20 nella chiesa di Santa Maria Intervineas. “Ci stiamo attrezzando per accogliere fino a 240 persone”, ha spiegato il presidente di Zarepta Corrado Bruni. “Vogliamo che questo Capodanno sia veramente rivolto a tutti, che sia un’opportunità per trasformare l’elemosina in accoglienza” hanno aggiunto in coro Don Alessio Cavezzi e la vicepresidente di Pas Elisa Floridi. Zarepta si occuperà della cucina, ma in prima linea nell’organizzazione del “Capodanno di tutti” ci sono tutte le 10 associazioni che fanno parte del Polo Accoglienza e Solidarietà. “Invito tutti gli ascolani, soprattutto coloro che solitamente non frequentano questi ambienti, a trascorrere anche solo qualche minuto insieme. Magari prima di andare in Piazza del Popolo per l’appuntamento con Radio Deejay, sarebbe bello vedere tante persone brindare insieme all’anno che verrà”.

Precedente
Successivo

Partecipa alla discussione

Copyright 2016
Jant.it
P.Iva IT02206910446
All Rights Reserved